Nello studio dell’inbound marketing uno degli step principali è rappresentato dall’individuazione del pubblico di riferimento perché dobbiamo sempre tenere a mente un concetto fondamentale: tutti non è un pubblico di riferimento accettabile!
Come trovare il pubblico allora? Identificando e comprendendo il target perfetto, suddividendolo in profili in base a caratteristiche specifiche.

Abbandoniamo l’idea di arrivare a tutti: la qualità del pubblico

Siamo stati abituati, da un certo tipo di marketing, alla necessità di arrivare a più persone a prescindere da quello che è il nostro progetto, il nostro prodotto o il nostro servizio. Noi stessi ci sentiamo, quasi sempre, inclusi in una sorta di pubblico unico, fra l’altro identificati non come persone ma come numeri che confluiscono in un totale.

Ma vogliamo di meglio per i nostri clienti: li vogliamo conoscere, vogliamo scoprire cosa gli piace di più e così portarli alla conversione.

Costruire le Buyer Personas: perché

Partiamo dal presupposto che nessuna campagna di comunicazione può colpire tutti, per diversi motivi: anzitutto nel tentativo di arrivare a tutti si rischia di sprecare tempo, energie e risorse. Tutti, come entità, non significa niente di preciso quindi è difficile riuscire a rendere la nostra operazione di marketing davvero efficace. È necessario piuttosto individuare non solo il nostro già pubblico, ma soprattutto il pubblico potenziale: ossia chi ancora non ci ha scelti.

Costruire le Buyer Personas: come procedere

Quindi, come procedere? Analizzando chi è già nostro cliente, proponendo all’occorrenza interviste e questionari, e ricercando chi lo potrebbe essere.
L’importanza dell’individuazione delle buyer personas è strettamente correlata alla volontà di far crescere il nostro business ed è direttamente proporzionale: meglio faremo questa parte di lavoro, meglio lavoreremo.

Per individuare le nostre Personas sono molto utili anche i dati reperibili tramite i Social Network, o i forum online. Anche solo leggendo le varie discussioni è possibile sia farsi un’idea del pubblico potenziale, che raccogliere moltissimi dati utili alla nostra ricerca: età, contesto lavorativo, contesto geografico, disponibilità economica, interessi e hobby.

Costruire le Buyer Personas: come crearle

Una volta raccolti tutti i dati necessari, si passa alla fase di creazione vera e propria, alla genesi delle Buyer Personas: la vostra BP è uomo o donna? Singolo o coppia? Famiglia giovane, allagata, atipica? Che lavoro fa? Dove abita? Quali sono i suoi interessi? Compra giornali, riviste, legge online?

Dategli un nome e, aiutandovi anche con le risorse online, create un avatar, un’immagine che individui le vostre Buyer e vi aiuti a lavorarci su!

Approfondire le Buyer Personas per distinguersi

Riepiloghiamo: avete raccolto dati dai vostri clienti e fatto ricerche online per scoprirne sul pubblico potenziale; avete analizzato le informazioni raccolte e creato il vostro target ideale, dandogli un nome, una storia e una vita.

Adesso arriva il bello: dovete distinguervi, rendervi utili rispetto ai numerosi competitor.
Per farlo, dovete agire su diversi fronti:

creare contenuti del sito che rispondano alle domande che le vostre Personas si fanno, mirati e pertinenti

creare campagne di marketing segmentate in maniera efficiente e precisa.In questo modo le vostre risorse, il vostro tempo e le vostre energie porteranno al raggiungimento di un risultato efficace e soprattutto durevole nel tempo: Buyer Personas ben definite portano conversioni di valore.

Mettiti in gioco

Adesso che hai capito che cosa sono le buyer personas e a che cosa servono non ti resta che provare direttamente.

Se hai qualche dubbio, sai che con il nostro team vai sempre sul sicuro per una consulenza personalizzata.