Ami viaggiare, fotografare paesaggi, monumenti, strade ma soprattutto ami raccontare esperienze? Potresti creare un blog di viaggi!
Ci hai già pensato e qualcuno te lo ha già detto: fare travel blogging potrebbe essere perfetto per te.

Ma effettivamente, cosa serve per creare e gestire al meglio un sito dedicato ai viaggi?

Per fare travel blogging non basta viaggiare (e fare foto)!

Creare e gestire un blog prevede una base da cui partire: banalmente, scrivere bene, saper fare belle foto, saper arrivare ai lettori ed emozionarli.
Andiamo per ordine.

Cosa serve per raccontare un viaggio

Quando indichiamo che una delle basi fondamentali è rappresentata dal saper scrivere bene, non ci riferiamo solo alla scrittura in un italiano perfetto, ma anche a una scrittura orientata per il web e con un occhio particolare alle logiche della SEO.
Con questo non vogliamo scoraggiare chi non sa scrivere professionalmente, ma dare degli spunti prima di iniziare: quindi attenzione alle frasi troppo lunghe, ai tempi verbali e ai refusi.

Orienta la creazione di un contenuto strategicamente affinché possa intercettare parole chiave importanti, intenti di ricerca collegati e keyword correlate a esse.

Veniamo al secondo punto: le foto.
Che tu decida di fotografare con il tuo smartphone oppure con una Reflex, più o meno professionale, il tuo obiettivo è fare foto belle, con soggetti ben inquadrati e non banali: foto che riescano a comunicare qualcosa, oltre all’immagine impressa.

Bei testi e ottime foto rappresentano una perfetta premessa ma devi anche aver chiaro in mente cosa scrivere e come.

Come farlo bene: emozioni, informazioni, personalità

Sappiamo bene che ci sono una gran quantità di blog ispirati ai viaggi, così come ci sono moltissime guide più o meno celebri: quindi come distinguersi?
Anzitutto è importante decidere come vuoi scrivere di viaggi: quale aspetto ti affascina e ti emoziona maggiormente? Ci sono tipologie di viaggi che preferisci? Luoghi che ti ispirano?

Una volta individuato un primo filone di interesse su cui ti piacerebbe scrivere, inizia a considerare che un blog di viaggi non può (e solitamente non vuole) essere una mera riproduzione di una guida turistica: chi cerca un blog di viaggi cerca l’esperienza del/della blogger, cerca aneddoti, spunti, intuizioni personali. Chi ti cerca, cerca un racconto di viaggio!

Ricorda che l’arma più potente per catturare il pubblico è far sì che si possa identificare in ciò che legge: studia lo storytelling, le modalità con cui puoi raccontare di te e delle tue avventure per conquistare un pubblico affezionato.

Come crescere con un travel blog

Hai capito come scrivere sul tuo blog e come impostare la narrazione dei tuoi viaggi, quindi hai pubblicato il tuo blog: e adesso?

Lo devi curare con contenuti di qualità, con passione, costanza e organizzazione perché i blog ben fatti (e seguiti) non sono improvvisati.

Dopo aver chiarito la premessa, devi quindi creare un piano editoriale, cioè una scaletta di titoli e aspetti di cui vuoi parlare, indicando per ciascun contenuto una data di pubblicazione. E poi devi imparare a utilizzare e controllare gli strumenti che Google ti offre per gestire il tuo sito: ci riferiamo a Google Analytics e a Search Console.

Come monetizzare con un blog di viaggi

Quali sono le opportunità per te e il tuo blog? Diciamocelo, se ti fosse interessato solo scrivere, avresti aperto un diario e lo avresti riempito di parole.
Crei un sito anche perché vorresti averne un ritorno economico (o simil tale): se il tuo sito è fatto bene e se lavori con costanza su contenuti unici e di qualità avrai sempre più visite e un pubblico sempre più ampio.

Potrai quindi valutare di inserire banner pubblicitari, contenuti con affiliazioni, di scrivere per altri (su altri portali di viaggio per esempio) oppure di ospitare articoli altrui sul tuo sito.

Un viaggio parte sempre da una base a cui tornare: il tuo sito!

Abbiamo raggruppato consigli e spunti per voi che avete già un blog di viaggi o per voi che aspirate a diventare travel blogger: ovviamente avrete già un sito ben ottimizzato!

Se così non fosse o se non siete sicuri che sia stato fatto tutto a regola d’arte contattateci per scoprire i nostri servizi!